Project Paul alla 10 ore di Magny-Cours | Sfida Scootenthole 2021

, , , ,

Sfida Scootenthole

Project Paul alla 10 ore di Magny-Cours

Finalmente era di nuovo il momento! Dopo quella che sembrò un'eternità, in cui si dovettero cancellare varie gare di lunga distanza, il carico Squadra Scootenthole dal 12 settembre al Corsa di 10 ore a Magny-Cours un. Pieni di attesa, abbiamo seguito da Progetto Paul - oltre a circa 30 altre squadre - la loro chiamata.

È passato molto tempo dall'ultima gara, tempo che il capo squadra Dennis non ha perso. Così si dedicò - con grande supporto da Scooter Center - la costruzione di uno scooter da corsa completamente nuovo, il sesto Paul dalla formazione del team nel 2015. L'ex PLC-Racer, un V50, con cui Andy aveva già iniziato nell'ESC per anni, è servito come base. Smontato nelle sue singole parti, lo scooter è stato ricostruito da zero e dotato di molta potenza. Dopo una giornata di prove al banco prova, Paul numero 6 con il numero di partenza 6 era pronto per la sua gara in Francia.

 

Il sabato, il giorno prima della gara, c'era molto in programma. Oltre alla costruzione della fossa e al collaudo tecnico, è stato necessario fare gli ultimi aggiustamenti durante le prove di allenamento prima delle qualifiche, in cui siamo effettivamente atterrati alla posizione di partenza 1 - il test è stato superato, la gara potrebbe arrivare!

Emozionanti 10 ore a Magny-Cours

La sveglia ha suonato presto domenica mattina. Più la gara si avvicinava, più aumentava la paura del palcoscenico: non solo tra i piloti, ma semplicemente contagia tutti. Quindi via alla pista, che Paul si è svegliato e Felix ha messo nella station wagon. Fino a questo punto è andato tutto liscio. Una decina di minuti prima del via - eravamo già in posizione - ci siamo accorti con Paul che lo stava "lasciando a se stesso"... Senza pensarci troppo e perdere tempo inutile, siamo tornati ai box. Il motivo potrebbe essere trovato rapidamente: una vite sul coperchio della frizione non è stata serrata correttamente. Fortunatamente, niente di grave, solo i dieci minuti rimasti prima che iniziasse non sono stati sufficienti per risolvere il problema. Quindi la partenza è avvenuta senza Paul, che ha ripreso l'inseguimento solo mezzo giro dopo con Felix. Antipasto dopo antipasto, i due hanno iniziato ad arrotolare il campo da dietro. Arrivati ​​in posizione 17, la sfortuna ci ha raggiunti di nuovo quando la placca della membrana è volata intorno alle nostre orecchie. La relativa permanenza ai box ci è costata sei posti, quindi abbiamo ripreso l'inseguimento dal 23° posto.

Arrivato al 14° posto, il carburatore in gomma ha pensato che questo sarebbe stato un buon momento per rendere il numero un po' più emozionante e si è spontaneamente separato dal carburatore. Il pilota Andreas è stato costretto a spingere Paul fuori pista nel già familiare pit. Dotata di un morsetto aggiuntivo, è tornata in gara per recuperare i posti perduti. E questa volta dovrebbe funzionare! Squadra dopo squadra e round dopo round, Andreas, Felix, Thomas, Andy e Wolfi si sono fatti strada fino a Luogo 1! Per le restanti un'ora e mezza abbiamo dovuto "solo" difenderla - compito non facile, perché non abbiamo ottenuto nulla gratuitamente dal team francese "Superbordel". I piloti, anche loro molto forti, si sono sempre avvicinati a noi con il loro veloce PK. Ora non commettere errori...

L'ultimo cambio pilota (previsto) è avvenuto 40 minuti prima del traguardo. Andy è stato in grado di mantenere la sua posizione e Andreas ha iniziato l'ultimo stint quando la luce rossa si è accesa meno di dieci minuti dopo. Chiusura della gara. Tutti i piloti dai box. Ma dov'era Andrea? L'ambulanza e l'auto di servizio sono scattate in pista verso una parte non visibile dai box. Passarono i minuti, gonfi come gomme da masticare. L'ambulanza ha lasciato la strada per prima ed è andata dritta fino alla stanza dei rifornimenti medici, seguita dall'auto di servizio carica del nostro numero 6. I nostri cuori si sono fermati per un momento. Una parte della squadra è subito corsa a chiedere di Andreas, gli altri sono corsi all'auto di servizio. Andy aveva ancora la sua station wagon e afferrò il casco mentre Dennis, Thomas e Felix Paul controllavano e ricominciavano. I piloti delle altre squadre erano proprio accanto a noi nella posizione di partenza e aspettavano di essere nuovamente scesi in pista. Andy si è messo in fila, potrebbe davvero andare avanti! Eravamo ancora in testa con un buon margine di due giri e Andy ha tagliato il traguardo con Paul al primo posto dopo dieci ore snervanti!

Con la cerimonia di premiazione, finora è stato vantaggioso per Project Paul weekend di corse più emozionante un lieto fine, perché Andreas ha potuto partecipare - nonostante un forte dolore alla spalla - e ricevere il proprio trofeo: con un tempo di Ha il giro più veloce in 1.29.3 minuti bruciato nell'asfalto!

 

Powered by Scooter Center

Ringraziamo il Scooter Center, che ci supporta in ogni momento con la fornitura di ricambi, così come i nostri sostenitori KR Automation, Egig Performance e FalkR, senza i quali la costruzione di un tale veicolo non sarebbe stata possibile senza ulteriori indugi. Vorremmo anche ringraziare l'organizzatore, che ha realizzato questo grande evento nonostante le circostanze avverse, e ovviamente tutte le altre squadre per una gara leale! Per noi è sempre un grande onore poter condividere questa passione con gli amici. Grazie mille per questo!

 

Risultati_Magny-Cours_2021